Due perfette Ridley X-Trail Carbon “complici” della riuscita “fuga finale” di Wellens e De Gent

Partenza da Como l’indomani della conclusione del Giro di Lombardia ed arrivo dopo sei giorni tutti trascorsi in bicicletta a Semmerzake, nelle Fiandre: 1.000 chilometri sui pedali che rappresentano una vera e propria dichiarazione d’amore per il ciclismo…

A realizzare questa affascinante impresa sono stati i due professionisti belgi della Lotto-Soudal Tim Wellens e Thomas De Gendt, che in sella a due Ridley X-Trail Carbon, appositamente attrezzate ed equipaggiate per l’occasione, hanno organizzato la loro personale sfida di fine stagione – denominandola non a caso “la fuga finale” – raccontandone cronaca (con foto e video), divertimento ed emozioni sui loro personali profili social.

Un’avventura vissuta tra attacchi simulati, paesaggi unici e… pizze al prosciutto. Tra paesaggi incantati dal primo autunno ed ascese alpine impegnative affrontate tra Svizzera, Germania e Francia per un viaggio che ha rappresentato anche l’occasione per “rilassarsi” dopo una stagione impegnativa e comunque soddisfacente per entrambi i corridori.
Ricordiamo che Ridley ha sede nelle Fiandre, in Belgio, dove il ciclismo è un’autentica Religione. Ed è proprio in questo contesto che tutte le bici Ridley vengono progettate, verniciate ed assemblate in modo assolutamente attento e meticoloso.

ridley-bikes.com