Rando Imperator: 1.200 chilometri di bellezza!

L’affascinante Rando Imperator, giunta alla sua quarta edizione, va in archivio con grande soddisfazione per gli organizzatori della Witoor, che sono riusciti ad avere al “via” rappresentanti di sei nazioni europee. L’evento offriva ai ciclisti interessati tre opzioni: la straordinaria Monaco-Ferrara (600 chilometri), che ha registrato 121 presenze, la Monaco-Bolzano (300 chilometri), con 23 partecipanti, e la Bolzano-Ferrara (300 chilometri), con 28 partecipanti.


Il meraviglioso itinerario lungo l’antica via Claudia Augusta, un tempo strada dell’Impero Romano e oggi splendido percorso cicloturistico, è stato reso ancor più emozionante dalle condizioni meteo favorevoli. Partenza all’alba dalla Baviera e subito panorami alpini da cartolina. Dopo il primo ristoro a Garmisch Partekirchen è iniziata la scalata del Fernpass (1212 metri), seguita, nel cuore del Tirolo, da quella del versante settentrionale del Passo Resia (1504 metri), attraverso il quale i randonneur sono entrati in Italia. Superato il check-point di Bolzano, rimasto aperto tutta notte, sino alla partenza della Bolzano-Ferrara, è iniziata la lunghissima porzione verso la pianura padana attraverso Trento, Avio, il Lago di Garda, la pista ciclabile del Mincio e Mantova. Arrivo trionfale, infine, sotto il Castello Estense di Ferrara.


I primi arrivi intorno alle ore 8 di domenica mattina, gli ultimi, invece, poco prima della mezzanotte: Un quarto dei 156 brevettati (tra cui 9 donne) erano stranieri, provenienti da Germania, Austria, Olanda, Svizzera e Russia