Lessinia Legend: Extreme accorciato, vince Dal Grande

All’inizio di una estate più calda di sempre, non ci si aspettava di certo il nubifragio. Invece gli organizzatori della Lessinia Legend, capitanati da Simone Scandola, sono stati costretti a rivedere il programma per il violento temporale che si era abbattuto sulle montagna veronesi e che non ha dato tregua ai biker nemmeno durante la gara.

Originariamente erano tre i percorsi (125, 62 e 42 chilometri), ma per motivi logistici è stato deciso all’ultimo minuto di annullare il Marathon di 62 chilometri e di accorciare l’Extreme portandolo a 100 chilometri.
Tuttavia, anche se i numeri sono scesi, sono stati parecchi i coraggiosi che hanno affrontato la sfida di Bosco Chiesanuova. Sulla distanza più lunga, a tagliare il traguardo per primo è stato Stefano Dal Grande, che grazie ad una gara tutto in crescendo ha inflitto circa 4 minuti al secondo classificato, Alessandro Gambino. Sul terzo gradino del podio si è piazzato il vincitore dell’edizione 2016, l’eterno Marzio Deho. Tra le donne sull’Extreme ha avuto la meglio la specialista Chiara Mandelli, dopo una cavalcata solitaria di oltre sette ore.
Sul percorso Classic di 42 chilometri, vittorie in tasca di Agostino Andreis e Nicol Guidolin.

Le classifiche
Uomini: 1° Stefano Dal Grande (Bottecchia Factory Team) in 5 ore 30’52”; 2° Alessandro Gambino (Frm Factory Racing Team) a 4’03”; 3° Marzio Deho (Gs Cicli Olympia) a 4’47”; 4° Lorenzo Pierpaoli (Team Cingolani) a 7’31”; Luca Fabris (Miane Bike Team) a 32’59”.
Donne: 1ª Chiara Mandelli (Spacebikes) in 7 ore 17’39”; 2ª Nadia Pasqualini (Team Cingolani) a 26’30”; 3ª Selene Colombi (Asd Trescore Balneario) a 38’35”.

Bosco Chiesanuova (Vr) – 946 iscritti – Percorsi di 100 e 42 chilometri