La GF Ceramica fa meglio del 2017

Edizione numero 12 per la classica siciliana, che in passato è stata anche prova del Prestigio di Cicloturismo. Due percorsi, uno da 120 chilometri e un corto da 77, che hanno insieme richiamato al via poco meno di 600 iscritti in questa che è anche una tappa cruciale per la Coppa Sicilia. Risultato che ha permesso alla corsa isolana di incrementare i numeri della passata stagione.
Sul lungo, che proponeva l’asperità principale proprio a ridosso del traguardo (il Monte San Cuono), si è registrata la vittoria di Barbera Baldassarre, che al termine di un lungo assolo ha chiuso con oltre sette minuti di vantaggio su Giovanni Amarù ed Enrico Consolo, i suoi due più diretti inseguitori. Il tracciato ridotto, di 77 chilometri e con 800 metri di dislivello, è andato ad appannaggio dello junior Alessio Calabrese, con due minuti di vantaggio sul pari età Salvatore Chiodo.

Le classifiche
Lungo uomini: 1° Barbera Baldassarre (Asd Grasso Villanti) in 3 ore 06’40”; 2° Giovanni Amarù (Multicar Amarù Palazzago) a 7’19”; 3° Enrico Consolo (Max Bici).
Donne: 1ª Gunhild Bertsen (Fausto Coppi Calatabiano) in 3 ore 54’51”.

Corto uomini: 1° Alessio Calabrese (Bike Explorer Parri) in un’ora 56’07”; 2° Salvatore Chiodo (Asd Pane e Fantasia-Cicli Ilario) a 2’04”; 3° Gianluca Pullano (Pacese Celertrasporti) a 2’39”.
Donne: 1ª Lisa Musmeci (Ciclo Club Naxos) in 2 ore 13’44”.

Santo Stefano di Camastra (Me) – 600 iscritti
Percorsi di 120 e 77 chilometri