Sagan pareggia con Gaviria e batte ancora Colbrelli

Peter Sagan fa due a due con Gaviria e si lascia alle spalle per la seconda volta lo sfinito Sonny Colbrelli, che prova ad anticipare la volata nella scia di Van Avermaet, riesce a raggiungere la testa del gruppo, poi deve arrendersi alla rimonta del campione del mondo in maglia verde.
«Mi sono scoppiate le gambe – dice – ma bisogna dare merito al vincitore. Tre campionati del mondo, si chiama Sagan, non Colbrelli…».
Giornata vissuta sulla fuga di sette uomini ripresi soltanto negli ultimi chilometri, con Calmejane e Skuijns ultimi ad arrendersi. Nella tappa che sembra una piccola Liegi, in luce tutti gli uomini di classifica, con Froome che ha chiesto gli straordinari a Kwiatkowski e Moscon e Nibali che ha sempr eveleggiato fra le prime posizioni fino a un interessante decimo posto che sa di ottima condizione.
Domani doppia scalata del Mur de Bretagne. In un modo o nell’altro, il Tour sta arrivando ai primi veri test. E nessuno sembra voler tirarsi indietro.