Il Tour va a Thomas, l’ultima crono a Dumoulin

Geraint Thomas è il vincitore del Tour de France e nell’abbraccio con sir David Brailsford nel backstage del podio si capisce l’emozione della grande conquista, dopo le quattro vittorie di Froome in cui sembrava non si potesse fare altro che vincere. Proprio Chris tuttavia fa una cronometro eccezionale e riconquista il podio, da cui scende a gambe levate lo stesso Primoz Roglic, vincitore della tappa precedente a Laruns e forse ancora stanco per la lunga azione solitaria.
Il successo di tappa va a Tom Dumoulin, che precede Froome per appena un secondo e Geraint Thomas di 14. Il fatto che ai primi due posti dell’ordine di arrivo ci siano i primi due del Giro d’Italia  e che Dumoulin abbia conquistato anche in Francia la seconda posizione fa pensare che la doppietta Giro-Tour sarebbe ancora possibile. Senza la caduta di Froome in avvio, forse staremmo scrivendo di un finale diverso. Ma tutto sommato, da italiani, ci sta bene che il record di Marco Pantani resti imbattuto. A vent’anni da quel meraviglioso 1998, sarebbe stato in qualche modo malinconico dover voltare la pagina.