Ritmi frenetici a Vittoria, quasi 40 di media

Ritmi estremamente sostenuti alla seconda edizione della Gran Fondo Città di Vittoria, che si è tenuta nell’omonima località in provincia di Ragusa. La terzultima tappa del Gran Tour Sicilia ha infatti visto la media del vincitore vicinissima ai quaranta orari, grazie anche al dislivello tutto sommato contenuto del tracciato di 125 chilometri, poco meno di 1.000 metri.
Carmelo Dipasquale ha vinto con 13 secondi di distacco su Giorgio Chifari e Giovanni Amarù, segno di un finale perlomeno convulso. Delle tre donne che hanno preso parte al tracciato lungo, prima piazza per Margherita Di Martino.
Ancora più frenetico, se possibile, il corto, dove il chilometraggio diminuiva a 80 e il dislivello era di 600 metri. Salvatore Incremona è stato l’unico a rimanere sotto le due ore di gara, anticipando anche la volata. In campo femminile, dove la presenza è stata più sostanziosa, successo per Giovanna Carnemolla.

Le classifiche
Lungo uomini: 1° Carmelo Dipasquale (Bike Store Cannondale Ragusa) in 3 ore 06’33”; 2° Giorgio Chifari (AreaBici Racing Team) a 13”; 3° Giovanni Amarù (Multicar Amarù Palazzago) a 14”.
Donne: 1ª Margherita Di Martino (Neos Cycling) in 3 ore 43’08”.
Corto uomini: 1° Salvatore Incremona (Max Capelli Bike) in un’ora 59’56”; 2° Salvatore Baglieri (Bio Ape Maya) a 16”; 3° Fabio Calabrese (Max Capelli Bike) a 38”.
Donne: 1ª Giovanna Carnemolla (Amici Del Pedale Scicli) in 2 ore 09’18”.

Vittoria (Rg) – 400 iscritti
Percorsi di 120 e 80 chilometri