La Gran Fondo Liotto posticipata al 18 ottobre

Il 19 aprile doveva essere in programma la Gran Fondo Liotto a Vicenza e il comitato organizzatore ha inquadrato il 18 ottobre come nuova data per recuperare la manifestazione a seguito dell’emergenza sanitaria del Coronavirus. I soci avranno ancora la prima griglia garantita alla quota fissa di 45 euro.

Comunicato stampa

A causa dell’emergenza da COVID-19, il Comitato Organizzatore della Gran Fondo Liotto, gara prevista per il 19 aprile prossimo, ha stabilito di rinviare la manifestazione a domenica 18 ottobre 2020.

La decisione, sofferta ma attentamente ponderata, è stata presa per tutelare la salute dei partecipanti e di tutta la cittadinanza, con la consapevolezza che la data di aprile non avrebbe potuto garantire lo svolgimento in piena sicurezza della gara per ragioni prettamente sanitarie.

In un momento di estrema e drammatica difficoltà del paese e, in particolare, delle regioni più colpite dall’epidemia, di cui il Veneto fa parte, Pierangelo Luigina e Doretta fanno un passo indietro, per consentire che la situazione si normalizzi con i tempi richiesti dal governo, per poi ritornare a dedicarsi con l’energia e lo spirito giusto alla loro manifestazione.

Abbiamo individuato questa nuova data, dopo aver consultato i coordinatori dei due circuiti di cui la Gran Fondo Liotto è tappa” ha commentato Pierangelo Liotto “ma anche considerando le scelte degli altri organizzatori, al fine di non sovrapporla a gare affini per bacino di utenza. Abbiamo agito in modo trasparente, come gesto di rispetto e solidarietà verso i colleghi, affinché, in questo frangente così doloroso per tutti, prevalgano il buon senso e la collaborazione. Con il cuore siamo vicini ai nostri concittadini e a tutta l’Italia che sta soffrendo e ci auguriamo che questa durissima prova sia superata quanto prima, per consentirci di ritornare alle nostre vite, più consapevoli e più forti di prima. Rispettiamo con il massimo scrupolo le norme anti-contagio, rimanendo nelle nostre case salvo per gli spostamenti consentiti e dando così un chiaro segnale di responsabilità e di civiltà non solo alla nostra comunità, ma a tutto il mondo.”

Per seguire gli aggiornamenti della gran fondo: https://www.facebook.com/GranFondoLiotto/