Riparte il Gran Brevetto, ma con qualche limitazione

Con la cosiddetta fase 2, dal 4 maggio per gli appassionati è possibile praticare attività motoria da soli (o mantenendo almeno 2 metri di distanza) e per ora solo all’interno della propria regione.

Questa scelta di fatto riapre la possibilità di tornare a percorrere i tracciati del Gran Brevetto del BiciClubItaliano ma con delle limitazioni. Se infatti un atleta abita nelle Marche non potrà percorrere i tracciati dell’Emilia-Romagna e viceversa. L’auto per arrivare in un itinerario prestabilito sembra essere consentita ma solo con autocertificazione. Ecco quindi una panoramica delle fattibilità dei tracciati dal 4 maggio:

Itinerario 1: “I Colli Cesenati” ✅ APERTO per i residenti in Emilia-Romagna ✅

Itinerario 2: “Giro della Panoramica del San Bartolo” ✅ APERTO per i residenti nelle Marche (partenza da Gabicce Mare e non da Cattolica) ✅

Itinerario 3: “I Colli di Romagna” ✅ APERTO per i residenti in Emilia-Romagna ✅

Itinerario 4: “I Muri del Conca” 🔴 CHIUSO 🔴 in quanto comprende 2 regioni

Itinerario 5: “Sulle strade del Pirata” 🔴 CHIUSO 🔴 in quanto comprende 2 regioni

Itinerario 6: “Passo del Mandrioli – La Verna – Balze” 🔴 CHIUSO 🔴 in quanto comprende 3 regioni

Itinerario 7: “Monte Catria e Monte Nerone” 🔴 CHIUSO 🔴 in quanto comprende 2 regioni

Le iscrizioni al Gran Brevetto sono ancora aperte al costo di 5 euro nella sezione dedicata del sito.

ATTENZIONE: Preghiamo i nostri soci di pedalare sugli itinerari osservando le disposizioni sull’attività motoria che prevedono una distanza minima di almeno 2 metri