NUMERO 12 - DICEMBRE 2020

Esplode il mondo gravel. Una nuova filosofia, orientata al divertimento, che piace a tutti, in particolar modo alle donne. Siamo tornati dalla Nova Eroica di Buonconvento con tanti racconti e le voci dei protagonisti e delle ragazze (tantissime!) che si sono innamorate di questa nuova tendenza. Prestigio: caliamo i primi otto assi del calendario 2021. Gran Fondo: come sarà il prossimo anno? Bisognerà trovare un nuovo format per salvare il movimento amatoriale? Sentiamo l’opinione di alcuni importanti organizzatori. Scott Addict eRide 10: un’elettrica dal peso eccezionale che garantisce 120 chilometri di autonomia. Il bonus bici ha svuotato i negozi e ora cosa succede al mercato? Ve lo spieghiamo noi… Salite: conoscete il Monte Terminillo? E’ uno dei “giganti” dell’Appennino Centrale ed ha due versanti lunghi e insidiosi. Scalatelo con noi. Infine, i viaggi. Siamo ripartiti da Cassino ed abbiamo fatto rotta verso Sud, arrivando a Pompei. Tre tappe appassionanti tra beni Unesco, immensi castagneti e la spettacolare Costiera Amalfitana. Cicloturismo di dicembre vi aspetta. Lo trovate in edicola, sul sito e su iPad.

⁃ Sappada, ecco tre domande
⁃ Inverno in gravel. L’avventura ci chiama…
⁃ Ma sapete già tutto sulla bici più adatta?
⁃ E conoscete il fascino della Nova Eroica?
⁃ Le ragazze “graveliste”, un gruppo che cresce
⁃ Sei eventi per chi vuol buttarsi nella mischia
⁃ A voi gli otto assi dai quali ripartire
⁃ E se la crisi ci spingesse a inventare nuove idee?
⁃ Tutte le novità dalle prove agonistiche del prossimo anno
⁃ Ecco l’Ftp. Quando i watt ci indicano la strada
⁃ Ma perché i negozi non hanno più le bici?
⁃ Meschio festeggia la quinta vittoria
⁃ Quell’elettrica ideale per chi non è capace di fare rinunce
⁃ Il doppio angolo che vi fa volare
⁃ Un super custom dal cuore italiano
⁃ Terminillo. Sul “gigante” dell’Appennino
⁃ Scalata infinita aspra nel finale
⁃ Partenza facile e poi impenna…
⁃ Un tuffo nella storia da Bartali a Quintana
⁃ Un randagio tra i borghi Unesco
⁃ Giro di giostra verso la Reggia
⁃ Ora si sale, c’è il Monte Taburno
⁃ Infine il mare all’ombra del Vesuvio

Disponibile in versione digitale e per iPad

Ricevi mensilmente la rivista a casa tua

QUESTO MESE - IN PRIMO PIANO

CICLOTURISMO