NUMERO 6 - GIUGNO 2021

Abbiamo ancora tutti negli occhi e nel cuore le emozioni della corsa rosa appena finita. Quante magnifiche storie ci ha regalato! A partire da quella di Egan Bernal, che nella prima parte del Giro domina e nella seconda amministra. La sua vittoria ha conquistato tutti, però i suoi problemi alla schiena sono ancora concreti: stia attento!

NUMERO 5 - MAGGIO 2021

Dopo lo stupendo mese di marzo, anche aprile non ha deluso le aspettative. Soltanto una grandissima defezione: la Parigi-Roubaix, sia maschile che femminile, rimandata al primo fine settimana di ottobre. Per il resto, quante emozioni! Al Fiandre vince con merito Kasper Asgreen, anche se l’animatore principale è stato Mathieu Van der Poel. Ma qual è la storia dell’uomo che incendia le corse?

NUMERO 4 - APRILE 2021

E’ ufficialmente cominciata la stagione delle grandi classiche. La prima monumento dell’anno, la Milano-Sanremo, l’ha conquistata con coraggio e tempismo Jasper Stuyven, abile ad anticipare i favoriti con una stoccata da finisseur. Ma a far discutere è la corsa di Ganna: perché la Ineos non ha puntato su di lui, visto il gran ritmo imposto sul Poggio? Troverà lo spazio che merita in una formazione così forte e completa?

NUMERO 3 - MARZO 2021

Finalmente la stagione entra nel vivo col calendario italiano e con le grandi sfide: a partire dalla Milano-Sanremo, il primo obiettivo stagionale di un Giacomo Nizzolo che si prepara a vivere un’annata intensa e piena di traguardi da tagliare. Poi il campione europeo e italiano andrà al Nord: ecco come pensa di battere Van Aert e Van der Poel. A proposito di campioni, Egan Bernal sta risalendo la china e promette d’essere al meglio sulle strade del Giro d’Italia, nel quale debutterà provando subito a vincere.

NUMERO 2 - FEBBRAIO 2021

Fabio Aru è tornato a sorridere e divertirsi grazie al ciclocross. Adesso saprà rilanciarsi? Leggete cosa ci ha detto a riguardo Fausto Scotti, il commissario tecnico del settore, che conosce da sempre il corridore sardo. Parole inequivocabili anche quelle di Vincenzo Nibali: il ciclismo è cambiato in fretta, forse troppo, e questi giovanissimi fuoriclasse rischiano di pagare un prezzo molto alto. Siamo stati a Montichiari, il velodromo che fa da quartier generale per gli azzurri che preparano le Olimpiadi.

NUMERO 1 - GENNAIO 2021

Il 2021 comincia nel segno di Remco Evenepoel, che già da diverse settimane si sta preparando per un ritorno in grande stile, e di Filippo Ganna, atteso da una stagione irripetibile tra classiche del Nord, Giro d’Italia e Olimpiadi di Tokyo. Di entrambi abbiamo parlato con dei veri e propri esperti: Marco Saligari, Vittorio Adorni, Davide Cassani e Michele Bartoli. Vi portiamo alla scoperta di tre giovani italiani di belle speranze: Nicola Conci, Alessandro Covi e Alessandro Fancellu.

TUTTO L'ARCHIVIO

BICISPORT