NUMERO 10 - OTTOBRE 2020

Quante cose sono successe nell’ultimo mese. I ricordi più freschi sono quelli del campionato del mondo di Imola: la storica medaglia d’oro di Ganna, il dominio delle olandesi tamponato soltanto da un’indomabile Longo Borghini, la splendida azione con cui Alaphilippe ha conquistato la maglia iridata. Qualche settimana prima, però, c’erano stati gli europei e anche in quel frangente la spedizione italiana aveva brillato grazie a Nizzolo, Balsamo, Gasparrini e di nuovo Longo Borghini. E cosa dire del Tour de France, ribaltato in maniera incredibile da Pogacar ai danni di Roglic nella cronoscalata de La Planche des Belles Filles? Una Grande Boucle modesta per i corridori italiani, fatta eccezione per le ottime prestazioni di Caruso (10° nella generale) e Trentin (3° nella classifica a punti). Tiene banco la situazione di Aru: cosa lo aspetta dopo il ritiro dal Tour e le aspre critiche di Saronni? Arriva il Giro. Sulle strade italiane si affronteranno i protagonisti della Tirreno-Adriatico: Geraint Thomas, Simon Yates, Jakob Fuglsang, Aleksandr Vlasov. E anche Vincenzo Nibali, di fronte ad una delle sfide più difficili ed elettrizzanti della sua carriera. Volete saperne di più?

⁃ Risorge la Francia. Il ciclismo è qui…
⁃ Adesso Julian devi dirci chi sei…
⁃ E Nibali conferma: «Le gambe girano»
⁃ Caruso confessa un sogno segreto
⁃ Ma qual era la tattica studiata da Cassani?
⁃ Ha vinto la crono buttando giù tutto
⁃ Van der Breggen imprendibile (e il peccato di Elisa…)
⁃ Pogacar suicida, azione scriteriata
⁃ Ci siamo anche noi. Campioni d’Europa!
⁃ E ora una domanda, conosci questi due?
⁃ Il primo è Bagioli, il gigante delle baite
⁃ Il secondo è Battistella, il solitario del Grappa
⁃ Ma facciamo anche parlare Amadori…
⁃ Tutti in fila dietro a Pidcock, il cannibale in…rosa
⁃ La vendetta di Aleotti? La maglia tricolore!
⁃ Tra tante olandesi vince quella “di scorta”
⁃ Triestina. La media gamma che stupisce tutti
⁃ Estetica e tecnica in un mix perfetto
⁃ Una storia di Pogacar che dovete conoscere
⁃ C’è pure Colnago sul podio di Parigi
⁃ I pensieri desolati di Bernal quella sera
⁃ Saronni spietato: «Aru ci ha deluso!»
⁃ Caro Fabio ascoltami, possiamo ripartire
⁃ Giro d’Italia, la sfida alla rosa è già cominciata
⁃ Vedremo al Giro un Thomas al veleno
⁃ Ma Nibali è l’uomo dei nostri sogni…
⁃ Il viaggio comincia, la Guida è pronta
⁃ Inferno d’autunno. Ultima chiamata
⁃ Simpson ultima foto, tra poco morirà

Disponibile in versione digitale e per iPad

Ricevi mensilmente la rivista a casa tua

Insieme a Bicisport viaggia anche lo Speciale Tour. Per ogni tappa, i flash della cronaca e le immagini più belle. I titoli dei giornali del giorno. Le storie degli uomini e delle loro imprese. Le pillole di curiosità. Il fotoromanzo della grande corsa gialla, vissuto attraverso il colpo d’occhio dei nostri fotografi. Un volume da conservare con le edizioni degli anni precedenti, per creare una sorta di ideale enciclopedia del Tour de France.

Disponibile in versione digitale e per iPad

Ricevi mensilmente la rivista a casa tua

E pronta in edicola c’è anche la Guida dell Giro di Bicisport. Un preziosissimo strumento di lavoro per appassionati e addetti ai lavori grazie alla quale seguire quotidianamente gli sviluppi della corsa rosa. Tappa per tappa, la planimetria, l’altimetria e la tabella di marcia. Infine i poster con cui raccogliere gli autografi alla partenza. E alla fine del Giro, troverete anche lo Speciale dedicato al vincitore: Guida più lo Speciale, il modo migliore per vivere il Giro d’Italia 2020.

Disponibile in versione digitale e per iPad

Ricevi mensilmente la rivista a casa tua

QUESTO MESE - IN PRIMO PIANO

BICISPORT