NUMERO 4 - APRILE 2018

Bicisport di aprile celebra la grande festa del ciclismo italiano con la vittoria di Vincenzo Nibali nella Milano-Sanremo più elettrizzante degli ultimi anni. Il racconto del suo colpo da maestro sul Poggio e della lunga rincorsa al traguardo rivive nei reportage dei nostri inviati in Riviera. Perché Sagan non attaccato? Ce lo spiega Oss. E quanto vale il brillante Trentin che già ha messo il naso alla finestra anche nelle classiche del Nord? Già, le sfide sulle stradine e i muri tra Francia e Belgio animeranno le prossime settimane di corsa. Così abbiamo chiesto a Gianni Bugno, vincitore nel 1994, di spiegare a Nibali come si vince il Fiandre. Mentre Francesco Moser riassume per Moscon i segreti della Roubaix, con il giovane trentino, già protagonista alla Strade Bianche, lanciatissimo verso una campagna da leader. Andate a caccia di chicche? Allora leggete il racconto dell’oro di Ganna nell’inseguimento iridato, fatto da un’altra campionessa del mondo: Elisa Balsamo. Avete letto il nome di Moschetti e delle sue vittorie di inizio stagione? Vi raccontiamo la sua storia e come funziona la Polartec-Kometa di Contador e Basso. Infine la Tirreno-Adriatico e i ricordi di Cataldo in fuga, nel giorno in cui Filottrano ha ricordato il suo Michele grande e sfortunato. E’ tutto su Bicisport di aprile, in edicola, sul web e nell’Apple Store.

⁃ Ecco i doni che il ciclismo rende al cuore della gente
⁃ «Vi dico perché mi sono voltato»
⁃ E’ finita la corsa. Comincia la festa…
⁃ Il mondo s’inchina, avversari compresi
⁃ Nibali se ne va… E Sagan che cosa fa?
⁃ Trentin, hai perso l’attimo fuggente
⁃ Ahi, ahi, Viviani hai sparato a salve
⁃ Ed ora? Strizziamo l’occhio alla Liegi
⁃ Ma prima sui muri sarà corpo a corpo
⁃ Schizza dal fango il giovane fiammingo
⁃ E Van Aert? Tutto okay salvo il buio alla fine…
⁃ «Per la Roubaix io sto bene sia di testa che di gambe»
⁃ Caro Moscon, senti Moser se punti al pavé…
⁃ Il mondiale di Ganna? Lo racconta “la divina”
⁃ Giù le mani dal Giro(e non è solo campanile)
⁃ Il grande omaggio a una città unica
⁃ Una Formula 1 che arriva dal Veneto
⁃ Moschetti: spagnolo tricolore con la valigia
⁃ Il polacco spara ma Caruso cresce
⁃ Un fagotto di ricordi in fuga con Cataldo

Disponibile in versione digitale e per iPad

Ricevi mensilmente la rivista a casa tua

QUESTO MESE - IN PRIMO PIANO

BICISPORT