Finisce l’asfalto e lei inizia a ruggire…

Interamente realizzato in Italia, il telaio gravel dell’azienda veneta richiama molti concetti delle corsaiole tradizionali. Tante sezioni muscolose ma anche un angolo di sterzo molto aperto che permette di archiviare in grande scioltezza i tratti più sconnessi. E’ versatile oltre ogni misura: allenamenti, viaggi o “zingarate” su strade bianche, lei vi seguirà sempre