Ecco come narravamo quel Tour di Gimondi

La vita degli inviati al seguito era diversa da quella di oggi: la televisione non trasmetteva dirette sicché le vetture dei giornalisti viaggiavano al fianco dei corridori per prendere i distacchi. Anche negli alberghi si viveva in una mescolanza di rapporti fraterni e belli da raccontare. Qui siamo nel 1965 dalle pianure dell’Atlantico alle cime alpestri